Cosa vogliono le mamme: usa il passaparola per conquistarle

La mamma, si sa, è sempre la mamma.

Vuole solo il meglio per il proprio bambino: un prodotto di qualità, bello, innovativo, pratico da utilizzare, e soprattutto sicuro.

Non lascia nulla al caso, se può. Per avere questo tipo di prodotto è disposta a tutto: persino a spendere di più!

Ma cosa la porta a desiderare di acquistare?

La risposta a questa domanda è… il passaparola online.

Pensi che ti stia parlando di un luogo comune? I dati dimostrano che è la verità.

Secondo una ricerca INVESP, ben il 38% delle mamme si affida ai consigli online di altre mamme, quando deve effettuare un acquisto.

I “mi piace” nei social media diventano prove importanti di affidabilità.

Le recensioni positive di altre donne appaiono come un segnale di via libera.

Non serve che la mamma sia un’amica; basta che faccia parte della stessa categoria, per far “abbassare le difese” e generare curiosità nei confronti di un nuovo prodotto.

Come puoi sfruttare, a favore dei tuoi clienti, queste informazioni?

Rifletti sul concetto di passaparola online: come sfruttarlo in questo settore per generare discussione?

In qualsiasi ambito del commercio, non solo quello dei prodotti per bambini, la riprova sociale è fondamentale. Per avere più possibilità di successo, devi stimolare il cliente fedele a parlare del prodotto.  Giusto?

Lo puoi fare incentivando le recensioni, trasformando i clienti fedeli in ambassadors, chiedendo ai più affezionati di consigliare il brand ad un amico.

Nel mondo delle digital mums devi fare lo stesso, ma all’ennesima potenza. Punta sulle emozioni e soprattutto sulle influencer e blogger.

Mamme blogger

Toccare il cuore delle mamme non è semplice, soprattutto se il tuo cliente sta vendendo qualcosa.

Per questo motivo è fondamentale che il messaggio pubblicitario, o la recensione, vengano diffuse, non da un testimonial qualsiasi, ma da una vera mamma.

Le mamme blogger e le mamme influencer fanno questo: raccontano la propria vita generando fiducia e creando un network. Consigliano poi anche i prodotti che usano. Il loro consiglio diventa segno di affidabilità per le altre mamme, perché si fidano di loro.

Proponi al tuo cliente di scegliere con cura la mamma blogger, più adatta alla sua azienda. La scelta della migliore blogger e/o influencer è un servizio in più che puoi offrire. Le nuove acquirenti non tarderanno ad arrivare.

Ancora non sei convinto?

Forse ti starai chiedendo: “ma le influencer e le blogger non costano molto? Il mio cliente non può permettersele”

Frena un attimo.

Collaborare con le influencer più famose d’Italia può costare moltissimo, ma hai mai sentito parlare di micro-influencer?

Certamente sì. Le micro-influencer hanno un seguito più ristretto, ma molto profilato.

Se riesci a creare con una di loro (o più di una) delle relazioni commerciali sufficientemente salde, potrebbero persino decidere di collaborare con te e il tuo cliente gratuitamente.

Resta comunque sempre valido il passaparola delle mamme già fidelizzate al prodotto. Dì al tuo cliente di chiedere loro esplicitamente di dare feed positivi, se sono soddisfatte.

Già basterà a migliorare la notorietà del brand, la sua affidabilità e le vendite.

Vorresti fare cross selling sui servizi di Marketing e Comunicazione, che già offri ai tuoi clienti?

Si? Allora parlargli, in piena sicurezza, dei tuoi nuovi servizi di Digital Marketing.

Bene, anche se è stata una carrellata veloce, sicuramente ora avrai più argomentazioni da “giocarti” per stimolare il tuo cliente già acquisito o potenziale, rispetto a prima.

Il nostro obiettivo è “Affiancare quelle realtà che operano nella Comunicazione, Marketing e Servizi/Soluzioni IT, che desiderano ampliare e potenziare la loro offerta di servizi legati al Digital Marketing”, perciò, se desideri semplicemente approfondire questo argomento o, invece, vorresti valutare se potremmo diventare il tuo partner fidato per la tua crescita nell’erogazione di servizi Digital, scrivici pure alla nostra e-mail

#CrossSelling_DigitalMarketing