Trovare nuovi clienti e fidelizzare quelli acquistati contemporaneamente è possibile! Ti spiego come fare

Un cliente fidelizzato è una grande risorsa per un’azienda.

Prima dell’avvento del digitale era fondamentale per innescare il così detto “passaparola”. La persona apprezzava un prodotto, ne parlava con un amico, quell’amico acquistava ed il ciclo ricominciava.

Oggi, nel mondo del web e dei social, è potenzialmente ancora più importante sfruttare questo meccanismo online. Permette infatti di attuare una strategia detta di Referral Marketing.

Cosa vuol dire?

È un servizio che puoi proporre al tuo cliente facilmente?

Vediamo qualche dettaglio in più.

Referral Marketing: cos’è

Tutta quella serie di tecniche che si avvalgono dell’aiuto dei clienti fedeli, per promuovere prodotti o servizi online rientrano nel Referral Marketing.

Sono di solito tecniche semplici da ideare e mettere in pratica. Costano relativamente poco e sono facili da comprendere.

L’importante è progettare bene un meccanismo che incentivi i clienti affezionati, a diventare ambasciatori in modo spontaneo. Non devono essere invasive e risultare forzate.

Ti faccio qualche esempio di strumenti referral, che probabilmente usi ogni giorno:

  • Condivisione di recensioni (positive);
  • Condivisione della propria lista dei desideri o del proprio carrello acquisti con un amico (in un e-commerce);
  • Condivisione di un prodotto nel feed di Facebook;
  • Tag di brand e prodotti nelle stories del proprio profilo Instagram;
  • Sconti dedicati a chi “invita un amico”.

Li conoscevi vero?

Sono tutti strumenti che puoi far usare al tuo cliente per ottenere vantaggi, come:

  • Il raggiungimento di nuovo pubblico;
  • L’aumento delle vendite;
  • L’aumento della fiducia dei vecchi clienti;

Mica male, vero? Tutti questi risultati in un colpo solo!

Naturalmente, ricorda sempre di adattare la strategia al cliente ed al suo pubblico, per massimizzare i risultati.

Se il tuo cliente va già forte su Instagram non proporgli di realizzare un e-commerce da zero.

Piuttosto suggeriscigli di individuare dei clienti fedeli, molto attivi nei social, disposti a parlare di lui nei loro profili.

Oppure, un cliente che va molto forte con le promozioni, potrebbe proporre un’offerta dedicata ai suoi clienti che “portano un amico”.

Non forzare la mano. Tutto deve essere naturale.

Attento poi ad un elemento. Non confondere mai referral marketing e influencer marketing. Il tuo cliente probabilmente lo farà.

Il classico influencer può portare nuovi clienti, ma non è un cliente fedele. Potrebbe non apparire così convinto dell’uso del prodotto o del servizio che sta “pubblicizzando”.

Qualsiasi azione tu proponga deve far trasmettere fiducia, sicurezza e reale attaccamento al brand.

Il meccanismo è semplice. Tuttavia, può davvero innescare un circolo virtuoso ad un costo modico per il tuo cliente: fidelizzazione, promozione spontanea, nuova fidelizzazione…

Da provare.

Vorresti fare cross selling sui servizi di Marketing e Comunicazione, che già offri ai tuoi clienti?

Si? Allora parlargli, in piena sicurezza, dei tuoi nuovi servizi di Digital Marketing.

Bene, anche se è stata una carrellata veloce, sicuramente ora avrai più argomentazioni da “giocarti” per stimolare il tuo cliente già acquisito o potenziale, rispetto a prima.

Il nostro obiettivo è “Affiancare quelle realtà che operano nella Comunicazione, Marketing e Servizi/Soluzioni IT, che desiderano ampliare e potenziare la loro offerta di servizi legati al Digital Marketing”, perciò, se desideri semplicemente approfondire questo argomento o, invece, vorresti valutare se potremmo diventare il tuo partner fidato per la tua crescita nell’erogazione di servizi Digital, scrivici pure alla nostra e-mail

#CrossSelling_DigitalMarketing